< < BACK TO HOME

stARTT è la sigla comune sotto la quale Simone Capra (1978), Claudio Castaldo (1978), Francesco Colangeli (1982) e Dario Scaravelli (1981) collaborano stabilmente a partire dal 2008.

stARTT è l’acronimo di studio di architettura e trasformazioni territoriali, la scelta del nome indica una precisa postura nella professione e nella ricerca architettonica, che individua il progetto come parte di un territorio complesso più vasto, nel quale interagiscono persone, paesaggi, economie.

L’attitudine di stARTT è di lavorare nell’ambiente antropizzato alle varie scale di intervento e a diversi gradi di complessità (paesaggio, territorio, città, progetto urbano, opere pubbliche e private).

stARTT ha ricevuto diversi premi e segnalazioni tra i quali il premio europeo YAP MAXXI 2011 con il progetto Whatami; nel 2012 ha partecipato per l’Italia all’incontro internazionale “La jeune architecture européenne” presso il Pavillon de l’Arsenal de Paris; nel febbraio 2013 è stata inaugurata a Parigi la mostra “FUTURE: Architecture e(s)t Paysage_stARTT” sui progetti di stARTT presso l’Istituto Italiano di Cultura a Parigi. Nel Dicembre 2013 stARTT è stato invitato a partecipare alla UABB Biennale di Urbanistica e Architettura di Shenzhen e Hong Kong.

Il lavoro di stARTT è attualmente in mostra a Fundamentals, la 14.esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, nella sezione Monditalia alle Ex Corderie dell’Arsenale e al Padiglione Italia.



Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+